Rob

"Mi sono accorto che riuscivo a conversare con mia moglie come non avevo mai fatto prima. Ad ogni minuto i suoni diventavano più chiari e nitidi"

Rob

Località: Dorset
Tipo di soluzione: Impianto cocleare
Processori: Impianto bilaterale Cochlear Nucleus® 6

Non sono sordo dalla nascita, ma ho iniziato a perdere l'udito intorno ai 25 anni. Mia madre e mia nonna soffrivano entrambe di ipoacusia profonda e questa ereditarietà è stata la causa della mia perdita di udito. La mia condizione era particolarmente evidente quando mi trovavo in ambienti rumorosi o se parlavo al telefono e poco dopo i quarant'anni ho iniziato a portare apparecchi acustici che però hanno risolto il problema. Ho dovuto imparare a leggere le labbra e a 62 anni ho chiesto il pensionamento anticipato. Mi sono sforzato di migliorare la mia tecnica di lettura delle labbra, seguendo dei corsi appositi, ma mi rendevo conto che la mia condizione iniziava a incidere negativamente sulla mia vita sociale. Per tale ragione, ho iniziato a cercare soluzioni che mi permettessero di tornare a sentire.

Un mio compagno di corso si era sottoposto a un impianto cocleare e non faceva altro che raccontare quanto fosse migliorata la sua vita. Mi ha consigliato di informarmi se potesse essere adatto per la mia situazione.

Poco tempo dopo avere fatto domanda, sono stato contattato per una valutazione e quindi c'è stato un periodo di attesa esasperante per stabilire se il mio caso fosse adatto per l'impianto. Infine, nel febbraio 1999, un dispositivo cocleare mi è stato impiantato nell'orecchio più debole. L'intervento è andato benissimo e non vedevo l'ora che l'impianto fosse attivato, ma poi i primi momenti sono stati veramente deludenti. Tuttavia, mentre tornavo a casa dall'ospedale mi sono accorto che riuscivo a conversare con mia moglie come non avevo mai fatto prima. Ad ogni minuto i suoni diventavano più chiari e nitidi.

Nel 2001, mi hanno invitato a partecipare a un progetto di ricerca per stabilire se un impianto bilaterale potesse migliorare ulteriormente l'udito. All'inizio avevo qualche dubbio, perché dopo il primo intervento avevo sofferto di leggeri problemi di equilibrio, ma dopo un'attenta valutazione dei pro e dei contro ho deciso di accettare. A luglio 2003 mi è stato impiantato il secondo dispositivo e a parte qualche ulteriore problema di equilibrio e un debole acufene, tutto è andato bene.

Il primo segnale chiaro dell'utilità di un impianto bilaterale l'ho avuto mentre cercavo di attraversare la strada. Ho sentito il rumore di un autobus e ho intuito da che parte stava arrivando senza bisogno di guardare. Non mi era mai capitato da quando avevo perso l'udito.

Con i due processori riesco a sentire abbastanza bene e noto una serie di vantaggi, soprattutto nelle situazioni rumorose. Sono ancora affetto da ipoacusia profonda e la mia pronuncia non è perfetta, ma grazie all'aiuto del team di chirurghi e audiologi del centro impianti e all'occasionale assistenza fornita da Cochlear Europe, la mia vita è cambiata. Sono sempre disponibili per rispondere alle mie mille domande e non si stancano mai di cercare di migliorare le prestazioni del mio impianto cocleare bilaterale. Inoltre, non dimenticherò mai la loro gentilezza e la comprensione dimostrata per la mia condizione. Mi hanno davvero regalato una vita migliore.

Ho sempre cercato di darmi da fare, anche nei momenti di maggiore sconforto, quando leggere le labbra era una fatica. Da quando sono diventato un volontario ho avuto la possibilità di aiutare altre persone. Faccio inoltre parte del comitato di gestione di un gruppo di persone con problemi di udito e ho contribuito a convincere l'ospedale di Poole a lanciare una campagna di sensibilizzazione contro la sordità. Inoltre, da quando sono in pensione aiuto nella gestione di escursioni settimanali in bicicletta per conto del Cyclist Touring Club e organizzo ogni anno una vacanza in bicicletta in Europa. Ho ricevuto molto aiuto dal prossimo e mi sembra giusto ricambiare in qualche modo.

Avviso importante

Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. Ti raccomandiamo di discutere ogni informazione con personale medico specializzato di tuo riferimento.Solo il loro consiglio è indicato per la migliore diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Scegliendo un link fra quelli elencati si abbandona il sito di Cochlear Italia s.r.l. per accedere ad un altro sito web. Cochlear Italia s.r.l. non controlla nè rivede il contenuto di altri siti web non riconducibili all’Azienda.Le informazioni a cui potresti accedere potrebbero non essere conformi e violare le Normative vigenti in Italia. L’intento è unicamente di fornire maggiori informazioni, che non devono tuttavia essere intese come consiglio o suggerimento. Raccomandiamo di discutere e valutare ogni informazione medica con personale medico specializzato. Solo il loro consiglio è indicato per le tue condizioni personali.

Brochures e materiale informativo su impianti cocleari e protesi impiantabili

Se vuoi avere maggiori informazioni sugli Impianti Cocleari o su altre tipologie di protesi impiantabili scarica le nostre guide gratuite

Scarica il materiale