Strategie per migliorare la capacità di ascolto

Se soffri di ipoacusia, le strategie per migliorare la capacità di ascolto possono migliorare notevolmente la comunicazione in una vasta gamma di ambienti. A prescindere che utilizzi o meno le tecnologie acustiche o meno, puoi comunque rendere più efficace e soddisfacente la comunicazione adottando le seguenti strategie.

Strategie di comunicazione per migliorare l'ascolto

La posizione è importante

Mettiti a livello degli occhi del tuo interlocutore, a una distanza di circa 1 - 1,5 metri. Se l'udito di un orecchio è migliore dell'altro, siediti rivolgendo quello verso l'interlocutore. Assicurati comunque di riuscire a vedere bene il volto del tuo interlocutore, con l'illuminazione adeguata, perché le espressioni facciali aggiungono un contesto utile. Spostati se sei abbagliato dalla luce oppure se l'interlocutore risulta in ombra. Il rumore di fondo rende più difficile la conversazione: spegni la televisione o la radio, chiudi le finestre o le porte si aprono su ambienti rumorosi e allontanati da altre fonti di rumore. Potresti anche prendere in considerazione l'idea di migliorare l'acustica della stanza in cui normalmente conversi con le persone. Ad esempio, potresti aggiungere tappeti, tende, mobili imbottiti oppure controsoffitti acustici.

Presta attenzione agli indizi visivi

Puoi ottenere molte informazioni semplicemente osservando i movimenti delle labbra, le espressioni del viso e il linguaggio del corpo della persona che sta parlando. Indossa gli occhiali, se necessario: osserva le labbra, e non gli occhi, di chi ti parla. Ti aiuterà a comprendere ciò che stanno dicendo e non si noterà la differenza. Oltre a essere un segno di buona educazione, guardare direttamente l'interlocutore ti aiuterà a capire cosa sta dicendo. Puoi anche sfruttare i corsi di riabilitazione aurale, che ti aiutano a "leggere" il parlato degli altri in modo più efficace, senza un'eccessiva concentrazione.

Il potere delle pause

Non devi sentirti costretto a parlare nei momenti di silenzio. Se ti trovi in gruppo, una breve pausa ti può dare modo di capire cosa è stato detto e di seguire la conversazione. Se stai parlando con una sola persona, anche una pausa di un istante ti darà modo di elaborare meglio ciò che hai sentito. Concediti anche di ritirarti dalla conversazione, quando ne hai bisogno. L'ascolto richiede molte energie e concentrazione e sarà più difficile se sei malato o stanco.

Poni domande specifiche

Se hai perso qualcosa durante una conversazione, puoi aiutare l'interlocutore specificando le parti che non hai capito. Ad esempio, potresti dire "Non ho capito l'ultima parte della frase" oppure usare le informazioni acquisite per porre la domanda, come "A che ora ci vediamo?" oppure "Cosa hai detto riguardo le elezioni?" In questo modo, si riduce la frustrazione di entrambi e la conversazione può procedere in maniera fluida. Puoi anche chiedere all'interlocutore di "dirlo con altre parole", in modo che i termini che non hai capito vengano sostituiti con altri di più facile comprensione. In alternativa, puoi chiedere che venga sillabata la parola che non riesci a capire.

Sii onesto e assertivo

Non temere di dire alle persone che soffri di ipoacusia e di spiegare le tecniche per semplificare la conversazione. Specifica se hai bisogno che si avvicinino, che parlino più lentamente, che non coprano la bocca con le mani o se devono spostarsi dal rumore di fondo. Molte persone non sanno esattamente come parlare a chi è affetto da ipoacusia. Rassicura i tuoi interlocutori sul fatto che un discorso con un tono di voce normale è più facile da capire rispetto ad uno urlato. Spiega anche che è importante poterli osservare in viso, in modo che tu possa leggere le labbra e cogliere le espressioni facciali.

Informati sull'argomento

Seguire una conversazione è molto più semplice se conosci l'argomento in discussione. Chiedi agli amici o ai familiari di darti indicazioni discrete sulla conversazione e di comunicarti quando l'argomento cambia. Ad esempio, potrebbero dire "Ora stiamo parlando del mercato immobiliare". In alternativa, potresti chiedere sottovoce a qualcuno di cosa si stia parlando. Puoi anche provare a introdurre argomenti a te familiari, anche se ti consigliamo di non dominare la conversazione allo scopo di evitare di ascoltare.

Usa i dispositivi di ascolto assistito

Sfrutta i molti dispositivi di ascolto assistito, studiati per aiutarti a sentire meglio in determinate situazioni, sia a casa che nei luoghi pubblici. Si tratta di dispositivi che semplificano la comunicazione al telefono, ti aiutano a sentire meglio la televisione o la radio e persino il campanello di casa. Se frequenti seminari, chiedi che gli oratori usino i microfoni o i sistemi FM. I dispositivi di ascolto assistito possono essere usati da soli oppure abbinati con dispositivi acustici per sfruttarne al massimo i vantaggi.

Per saperne di più sui dispositivi di ascolto assistito.

Studia gli ambienti pubblici

Prendi in considerazione le tue necessità se pensi di andare al ristorante, assistere a uno spettacolo oppure partecipare a un seminario o a una riunione. Controlla il livello di rumore di un ristorante prima di prenotare un tavolo e cerca di andare quando è meno affollato. Chiedi un tavolo in un angolo tranquillo o in un separé, se disponibile. Se intendi andare a uno spettacolo, a un concerto, a un seminario o a una riunione, richiedi un dispositivo di ascolto assistito e cerca di arrivare presto per assicurarti un posto a sedere vicino al palco o al podio. Se partecipi a una riunione, chiedi al presidente che parli una persona alla volta e che ti venga fornita una copia dell'ordine del giorno, in modo da sapere cosa verrà discusso.

Sii realistico

Anche alle persone con un udito perfetto a volte sfuggono alcune parole. Pertanto, non scoraggiarti se succede anche a te. Concentrati sul concetto che intende esprimere l'interlocutore, anziché esaurire le forze cercando di capire tutte le parole pronunciate. È importante anche avere aspettative realistiche e riconoscere che in determinati ambienti l'ascolto richiederà uno sforzo maggiore e che dovrai mettere in pratica delle strategie per migliorarlo.

Autoironia

Essere in grado di ridere dei tuoi errori durante una conversazione è molto più utile che commiserarti o ritirarti. La tensione e la negatività ti deprivano dell'energia e della concentrazione necessarie per ascoltare e conversare e ti impediscono di godere della comunicazione. Chiunque di noi fraintende a volte e vedere il lato divertente di questa cosa ti garantisce che potrai restare in sintonia con la persona con cui stai parlando.

Scrivi e ripeti

Se i dettagli sono importanti, ad esempio nel caso di indicazioni stradali o terapie mediche, chiedi che vengano scritti per evitare confusione. Se devi annotare qualcosa al telefono, ripeti all'interlocutore ciò che hai scritto per assicurarti di averlo compreso correttamente.

Parla e assumi la postura che vorresti avessero gli altri

Le persone tendono a modificare il parlato e la postura in base all'interlocutore. Raddrizza la schiena, guarda le persone negli occhi e parla con voce chiara e sicura. È probabile che gli altri facciano lo stesso con te. Se ti risulta difficile controllare il livello della voce, chiedi al tuo interlocutore se il volume e il ritmo della conversazione vanno bene. In questo modo, anche chi ti sta di fronte sarà più consapevole della nitidezza e della velocità del proprio parlato.

Informati e studia

Essere aggiornato su cosa succede intorno a te può aiutare l'ascolto in molti modi diversi. Conoscere i problemi che affliggono il mondo, la tua comunità e le vite dei tuoi amici semplificherà notevolmente la partecipazione e la capacità di seguire le conversazioni. Analogamente, se stai per andare al cinema o a teatro, leggere le recensioni ti consentirà di seguire la trama con meno difficoltà.

Avviso importante

Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. Ti raccomandiamo di discutere ogni informazione con personale medico specializzato di tuo riferimento.Solo il loro consiglio è indicato per la migliore diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Scegliendo un link fra quelli elencati si abbandona il sito di Cochlear Italia s.r.l. per accedere ad un altro sito web. Cochlear Italia s.r.l. non controlla nè rivede il contenuto di altri siti web non riconducibili all’Azienda.Le informazioni a cui potresti accedere potrebbero non essere conformi e violare le Normative vigenti in Italia. L’intento è unicamente di fornire maggiori informazioni, che non devono tuttavia essere intese come consiglio o suggerimento. Raccomandiamo di discutere e valutare ogni informazione medica con personale medico specializzato. Solo il loro consiglio è indicato per le tue condizioni personali.

Trova una clinica

Trova la clinica più vicina a te, potrai trovare un profesisonista sanitario con cui discutere le possibili opzioni di trattamento per le tue esigenze.

Trova una clinica